Musette, Lei non è un gentiluomo!

chamissoCara Musette,

vedo che insiste in questo cicaleccio pubblico e impudico, della cui convenienza non sono affatto convinto. Ma tant’è, à la guerre comme à la guerre e non si dirà che mi faccia difetto un po’ di buona educazione, per cui non le negherò la mia risposta. Iniziando dalla domanda con cui termina la sua lettera che, le confesso, non poco mi ha sconcertato. Lei mette in piedi questo ambaradam tecnologico, inizia a scrivermi e poi lilla lilla mi chiede: “Sta civettando con me?”, avendo la pretesa di fare l’innocente? Ma rifletta: se le parti fossero state invertite, se questo marchingegno sulfureo e luciferino fossi stato io a vararlo, e poi con la boccuzza a cul di gallina le avessi chiesto se lei stesse civettando con me, è ovvio che non sarei proprio stato un gentiluomo. Da cui ne deriva, cara Musette, che lei non è un gentiluomo! Buono a sapersi…Devo di nuovo deluderla. So poco o niente, infatti, della mia mente, se essa sia binaria, ternaria o quaternaria, e ancor meno me ne curo. La mia mente ha l’abitudine di andarsene spesso per conto proprio, costringendomi a seguirla come un’ombra. Da cui lo Schlemihl. Sicura di averlo ben compreso? Non ne sono affatto convinto. Eppure penso che tutti dovrebbero sapere che cosa è l’ombra. Anche a Lei, penso, sarà capitato di fare qualcosa controvoglia: una parte di noi vuole, l’altra disvuole; una parte pensa una cosa, l’altra l’opposto; ecco, quest’altra parte di noi, quella parte misteriosa, a volte alleata, spesso nemica, la cui presenza avvertiamo sempre, e che però ci rifiutiamo di conoscere – è l’ombra. La morale della favola è proprio questa: “Pensate all’ombra!”. La grande intuizione di Chamisso è di aver capito che l’uomo è una totalità comprendente luce e ombra, e che privarsi dell’una o dell’altra avrà effetti rovinosi, perché lo condannerà a una esistenza frammentaria. Peter Schlemihl pagherà a prezzo della felicità e della pace dell’anima il tentativo di sbarazzarsi della sua ombra. Perché un uomo senza ombra non è più se stesso. Senza ombra si è degli alienati, costretti a mentire a noi stessi e agli altri! E poi Chamisso ha anche delle trovate geniali: il diavolo che solleva, arrotola e piega l’ombra come un tappeto, Peter Schlemihl che chiede a un pittore di dipingergliene una falsa, il servitore pronto a prestargli la sua, il forestale che non gli dà la figlia se egli entro tre giorni non se ne procura una, Peter Schlemihl cerca di impossessarsi di quella di un altro saltando dentro l’ombra dell’uomo, invano…

Se lei ne possiede una copia regalatale dall’editore stesso, credo di aver capito di quale edizione si tratti. E anche chi sia il colui. Le do un consiglio: ne diffidi, non si faccia incantare. Pare che sia un individuo poco raccomandabile, un avventuriero da dozzina, un mezzo Cagliostro. Per quanto… Il suo vagheggiare bustini stringati mi dà da pensare…

Quanto al suo Roth, sentiamo un po’ cosa avrebbe da dire?
Eurostarmente
Suo
b0d64d0a7079a2b2472968fb11aad8fePapillon

 PS. I. La immagino come tutti impegnata a tentar la sorte. Le do delle dritte riservatissime: treno, che fa ES 712; binario che fa scambio aperto o chiuso; libro che fa 235 pagine; lettrice che fa 85; papillon che fa vecchio signore; ombra che fa 37,8; varie ed eventuali che fanno condominio che litiga. Come vede, ho generosamente provveduto a farla diventare milionaria. Non mi dica, poi, che la trascuro.
PS. II. Visto che ama la musica, Schlemihl dovrebbe ricordarle un certo personaggio… Non le dico di chi si tratti: può farcela da sola!

Annunci

Informazioni su Musette-non-musette

Una donna che viaggia leggendo e che legge viaggiando.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Musette, Lei non è un gentiluomo!

  1. bamborino ha detto:

    Segnalo un nostro post su Peter Schlemil. Complimenti e saluti.

  2. Papillonontreno ha detto:

    Grazie della segnalazione. Mi permetto di non concordare su E.T.A. Hoffmann

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...